Viali:”Un punto che ci da continuità, ma è ancora lunga”

Marco De Paola

Marco De Paola

Condividi su

Queste le parole di mister Viali al termine della gara contro il Cittadella terminata con il punteggio di 1-1.

Primo tempo sulla falsa riga delle altre partite, poi il pareggio con un secondo tempo in cui i ritmi sono calati. Non si è avuto l’equilibrio tattico delle altre gare.

“Sono d’accordo sul primo tempo, ma poi non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra che dopo il goal la squadra sperava che l’arbitro fischiasse. Abbiamo smesso di giocare e volevamo solo gestire il risultato. Ma non lo possiamo fare, perché noi dobbiamo avere la follia di rischiare le gare. Al primo tiro prendiamo goal ma non è un caso perché deriva dall’atteggiamento. Nella ripresa la partita è stata sporca, nervosa perché la posta in palio era altissima. Siamo stati meno brillanti, ma l’atteggiamento è tornato il nostro, pur giocando male. Il risultato ci da continuità, abbiamo altre cinque gari che saranno dello stesso livello”.

Le condizioni di Venturi? Nel finale non si è avuta l’aggressività vista nelle ultime gare

“Vero, volevamo avere una trazione offensiva negli ultimi trenta minuti, ma non siamo riusciti a creare difficoltà al Cittadella, anche per i loro meriti. Non siamo riusciti a costruire come nel primo quarto d’ora. Di Venturi posso dirvi che ha avuto una lussazione alla spalla, ma non so i tempi di recupero”.

Pareggio sporco ma punto importante in previsione della prossima gara contro il Perugia

“In questa lotta ogni settimana è una battaglia. Andare in vantaggio e gestire la gara sarebbe stato ottimo, ma dare continuità al nostro percorso è importante”.

Poca brillantezza e mancato equilibrio. Abbiamo sofferto tantissimo.

“Quando si è poco lucidi c’è questo rischio. Chiaramente forzando le giocate si rischia di creare queste spaccature. Sapevamo che sarebbe stata una partita scomoda”.

Complessivamente il bicchiere deve essere mezzo pieno perché il Cosenza oggi era in piena emergenza. I subentrati non hanno cambiato passo. La squadra ha confermato il momento positivo. In difesa con gli infortuni non siamo messi benissimo conferma?

“Si, spero di recuperare uno tra Vaisanen e Rigione. Venturi non so i tempi di recupero. Sono 35 giorni che mancano di compressione ed in questa bolla non deve entrare negatività. Dobbiamo arrivare con lucidità ed entusiasmo”.

Come si risolve questo mancato atteggiamento? Si va a Perugia in una gara molto importante.

“La mia squadra è figlia di un percorso che ha vissuto, comprese le batoste. La squadra cresce migliorandosi, quindi deve trarre insegnamento anche da questo episodio”.

Come mai il cambio di fascia di Marras? Il Cittadella ha avuto oltre il 60% di possesso palla, il Cosenza ha subito il cambio?

“Con l’infortunio di Venturi ho preferito far fare i braccetti a D’Orazio e Martino, mettendo Rispoli a destra e Marras a sinistra. Non abbiamo cambiato assetto tattico se non negli ultimi 10 minuti”.

Dopo un periodo così brillante può starci una piccola flessione. La squadra ha sbagliato molti passaggi in uscita, si deve lavorare su questo.

“Corretto, Mi viene in mente una azione di Nasti nel secondo tempo che non è andata a buon fine. Credo che sia un percorso normale, ma l’importante è che la squadra sta dentro la partita, sempre”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X

Avviso sui cookie di WordPress da parte di Real Cookie Banner