Le bandiere sventoleranno ma non per questi uomini, tutti colpevoli di omicidio premeditato
 
a cura di Antonio Pallo (Cosenza Nel Cuore)
 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione di Antonio Pallo Dell'associazione Cosenza Nel Cuore

Abbiamo assistito, senza dubbio alcuno, ad una stagione calcistica che difficilmente dimenticheremo. La prima, e speriamo l’unica, senza pubblico sugli spalti ma soprattutto un campionato figlio di un respiro così lungo che tracciarne l’origine diventa esercizio difficile se non improbabile.

Tra la totale indifferenza di una proprietà che dopo anni di gestione ragionieristica ha palesemente deciso di mollare, un Presidente che definire inadeguato è essere gentili, un Direttore Sportivo con la valigia pronta da settembre, un allenatore inesperto forse inadeguato sicuramente solo e una rosa che neanche in serie C potrebbe trovare sede, il risultato è sotto i nostri occhi, lucidi per la tristezza ma furiosi per l’evidente inganno nel quale siamo stati tratti.

Abbiamo indicato quelli che, senza alcun dubbio, sono state le cause di questo scempio: dopo anni di gestione priva di alcun senso dove addirittura il Presidente, da novello Adam Smith, cerca di imbonire i suoi interlocutori con improbabili concetti di economia aziendale presi da non si sa quale manuale, si è giunti all’epilogo di un disastro annunciato.

Ennesima stagione iniziata senza ritiro e con una rosa costruita con le figurine panini dell’album del Corvo frantumata definitivamente a gennaio svendendo l’unico asset di proprietà per acquisire una serie di sbarcati dalla luna ormai ai margini del calcio vero. Abbiamo concesso di tutto a tutti senza mai proferire verbo e senza che alcuno si levasse a difendere una comunità che, faticosamente, si è nuovamente appesa al calcio per dare senso a un tempo che senso non ha.

E ora? Ora via tutti. Nessuno è degno di vestire e difendere questi colori: “meglio liberi all’inferno che schiavi in paradiso” recitava tempo fa uno striscione in curva Bergamini...oggi più che mai dobbiamo tornare liberi di poter orgogliosamente tifare Cosenza. Le bandiere sventoleranno ma non per questi uomini, tutti colpevoli di omicidio premeditato.

 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 9 3 3
 PARTITE VINTE   1 0 9 5
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 2 6
 PARTITE PERSE   0 9 1 3
 RETI FATTE
  3 3 8 0
 RETI SUBITE   3 1 0 0
 

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO INVERNALE

MERCATO INVERNALE SERIE B 2020-21 

PROSSIMO TURNO

Pordenone logo Cosenza logo
PORDENONE COSENZA

10 maggio 2021 - ore 14:00
Serie B - 38a giornata

ULTIMO TURNO

Cosenza logo

0 - 3

Monza logo

COSENZA   MONZA

Venerdì 07 maggio 2021 - ore 14:00
Serie B - 37a giornata

NOTIZIE DA ... PORDENONE

Bandiera Pordenone

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA