Trinchera3
 
depaola a cura di Marco De Paola
 

Queste le parole rilasciate dal direttore sportivo del Cosenza al termine dell’ennesima sconfitta maturata a Pisa. Il direttore ha risposto alle domande dei colleghi giornalisti, presentandosi in sala stampa al posto del mister per via del “silenzio-stampa”.

Direttore, è il momento di cambiare la guida tecnica?

“Ora noi dobbiamo analizzare una situazione delicata e difficile. Non ho sentito il presidente, ma non ci sono indicazioni in questa rotta”.

Buonasera Direttore, se le prestazioni continuano ad essere queste la serie C sarà una certezza. Non parliamo dei singoli, ma se dignità, grinta e voglia di vincere sono queste nelle ultime gare che mancano....sarà dura, concorda?

“Si, parleremo con i ragazzi perché non mi piace uno spirito di rassegnazione. Sia a Venezia che oggi, specie nel secondo tempo, sembra che la squadra abbia staccato la spina”.

Direttore buonasera. Come si spiega l'effetto psicologico inverso rispetto a quello atteso che la vittoria di Ascoli ha avuto sulla squadra?

“È inspiegabile. La squadra ha sempre dimostrato coraggio, anche in partite proibitive. Nelle ultime partite ho notato che qualche giocatore appare demotivato e questo non può e non deve accadere, altrimenti facciamo solo brutte figure”.

Direttore ma secondo lei il problema di questa squadra può essere soprattutto mentale? Così come a Venezia, dopo una prima parte di gara non certo negativa, si è sciolta come neve al sole alla prima difficoltà

“Sicuramente mentale, perché è inspiegabile che nel primo tempo vediamo una squadra e nel secondo tutt’altra cosa. Siamo ancora in tempo, vogliamo lottare fino alla fine”

Direttore, buonasera. Non crede che questa situazione drammatica sia figlia delle tante "scommesse" con cui la squadra è stata costruita?

“La classifica è critica in questo momento, bisogna fare mea culpa ed accettare le critiche. Dobbiamo reagire perché i numeri dicono che ce la possiamo fare”.

Direttore buon pomeriggio le volevo chiedere un parere sulle condizioni di Mbakogu, Trotta, Gerbo, Tremolada ecc... non pensa che al mercato di gennaio ha portato in riva al Crati giocatori non in condizioni e soprattutto giocatori non in grado di dare un grande contributo alla salvezza del Cosenza?

“Ognuno può esprimere il proprio giudizio, ma al di la dei processi che si fanno e che si faranno, noi dobbiamo recuperare tutte le forze, guardando avanti con fiducia”.

Direttore di solito dopo tre sconfitte di fila a quattro gare dal termine e quart'ultimo posto, ad oggi senza possibilità dei play-out, lasciano spazio a provvedimenti per dare una scossa all'ambiente.  Ci saranno provvedimenti?

“Non credo. A caldo dopo la partita bisogna sempre ragionare a 360 gradi, ma ripeto non credo ci saranno sviluppi da questo punto di vista”.

Direttore la squadra è sembrata svuotata e in confusione. Dato molto preoccupante per il rush finale. Cosa ritiene si debba (o possa) fare per invertire immediatamente la rotta ?

“Dobbiamo guardarci in faccia tutti, perché specialmente nelle ultime due partite la squadra è crollata psicologicamente e per salvarci serve tutt’altro che questo atteggiamento”.


 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 9 3 3
 PARTITE VINTE   1 0 9 5
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 2 6
 PARTITE PERSE   0 9 1 3
 RETI FATTE
  3 3 8 0
 RETI SUBITE   3 1 0 0
 

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO INVERNALE

MERCATO INVERNALE SERIE B 2020-21 

PROSSIMO TURNO

Pordenone logo Cosenza logo
PORDENONE COSENZA

10 maggio 2021 - ore 14:00
Serie B - 38a giornata

ULTIMO TURNO

Cosenza logo

0 - 3

Monza logo

COSENZA   MONZA

Venerdì 07 maggio 2021 - ore 14:00
Serie B - 37a giornata

NOTIZIE DA ... PORDENONE

Bandiera Pordenone

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA