Tiritiello:Per me è un piacere ed un'onore indossare la maglia rossoblù
 
a cura della Redazione
 

Andrea Tiritiello, nato a Portoferraio in provincia di Livorno 25 anni compiuti lo scorso 28 marzo, è una delle piacevoli sorprese di questo inizio di stagione del Cosenza Finora ha collezionato 6 presenze, ed oggi pomeriggio a risposto a distanza alle domande inviate dalla stampa cosentina.


In estate eri tra i partenti, oggi sei al centro del progetto tecnico del mister. Come ti senti oggi e su quali leve hai agito per raggiungere questo obiettivo?

“Ho sentito tante voci sulla mia presunta partenza in estate ma in realtà sial il direttore sia l’allenatore mi avevano lasciato intendere che avrei fatto parte del progetto. Stiamo facendo un percorso di crescita di squadra e anche individualmente mi sento di fare parte di questo percorso. Più la squadra cresce, più noi calciatori cresciamo dal punto di vista individuale. Se si lavora bene, di conseguenza si ottengono risultati migliori”.

In una difesa a 3 qual è il ruolo che predilige?

“Il ruolo che mi piace fare di più, è giocare… In passato sono stato utilizzato nel ruolo di centrale, ho giocato sul centrodestra e sul centrosinistra. E mi sono trovato bene. In questo momento preferisco fare il centrale di destra, perché mi dà più sicurezza.

Il tuo contratto con il Cosenza è in scadenza, ora che hai dimostrato tutto il tuo valore ti aspetti a breve una proposta di rinnovo?

“Ho ancora un altro anno di contratto, spero di poter rinnovare…”.

In attesa delle decisioni sul match con la Salernitana, c'è da pensare alla gara di Vicenza. Che partita ti aspetti?

“Sarà una partita molto difficile, contro una squadra importante, tosta. Una squadra che si difende bene e riparte bene. Sinceramente noi dobbiamo pensare a noi stessi, perché abbiamo già dimostrato in passato che possiamo vincere le partite e allo stesso tempo possiamo fare bene. Conosciamo loro, sappiamo bene il loro punti di forza ma è sulle nostre potenzialità che ci concentreremo”.

Quella del Cosenza è una maglia importante lo sente il “peso” della maglia rossoblu?

“Non è un peso per me indossare la maglia del Cosenza. È un piacere, un onore. Ovviamente sento molto la responsabilità ma questo non è un peso, bensì uno stimolo”.

Quale obiettivo si è prefissato Andrea Tiritiello a livello personale e di squadra?

“A livello personale mi sono posto come obiettivo quello di crescere e acquisire più fiducia per raggiungere un livello alto. Non mi do limiti. Ovviamente la mia crescita, come ho già detto, va di pari passo con la crescita della squadra. E come gruppo di obiettivi ne abbiamo tanti, il primo, più importante, è quello della salvezza prima possibile. Però possiamo pensare di sognare e lottare pure per qualcos’altro, con obiettivi più ambiziosi”.

Con Trocini al Francavilla hai forse fatto il salto di qualità definitivo che ti sta permettendo di giocarti questa chance in Serie B a Cosenza, dove comunque Occhiuzzi ti ha dato grande fiducia anche un po' a sorpresa visto che eri dato sulla carta tra i partenti. Quali sono le differenze tra questi due allenatori che hanno segnato gli ultimi anni della tua carriera?

“Chiaramente giocando con continuità si hanno importanti margini di crescita e si esprime il proprio potenziale. A Francavilla ho avuto la possibilità di maturare come calciatore ma anche come persona. Adesso anche a Cosenza ho trovato un allenatore che mi sta dando molta fiducia e cerco di ripagarla nel miglior modo possibile, dando sempre tutto”.

Il ds Trinchera è stato il tuo mentore. Occhiuzzi il tecnico che ti ha lanciato in B. Cosa rappresentano per te queste due figure?

“Sarò sempre riconoscente al direttore Trinchera. Lui ha sempre creduto in me. Mi ha preso dalla Serie C e mi ha portato a Cosenza, non mi ha mai girato le spalle. Un grazie anche ad Occhiuzzi, il quale ha una grande qualità ovvero quella di essere una persona vera. A livello mentale il suo modo di allenare ti fa stare molto tranquillo e sereno. Ti permette di esprimere tutto il proprio potenziale al meglio. Di conseguenza anche lui è stato molto importante per me”.

 

L'ANALISI DEI NUMERI

IL COSENZA IN CAMPIONATO

 PARTITE GIOCATE
  2 9 1 4
 PARTITE VINTE   1 0 9 1
 PARTITE PAREGGIATE   0 9 1 9
 PARTITE PERSE   0 9 0 4
 RETI FATTE
  3 3 6 4
 RETI SUBITE   3 0 7 1
 

DALL'ARCHIVIO FOTOGRAFICO

  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina
  • visita la pagina

MERCATO INVERNALE

MERCATO INVERNALE SERIE B 2020-21 

PROSSIMO TURNO

Cosenza logo Pordenone logo
COSENZA PORDENONE

Sabato 23 gennaio 2021 - ore 14:00
Serie B - 19a giornata

ULTIMO TURNO

Monza logo

2 - 2

Cosenza logo

MONZA   COSENZA

Sabato 16 gennaio 2021 - ore 14:00
Serie B - 18a giornata

NOTIZIE DA ... PORDENONE

Bandiera Pordenone

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA