Femminile: Cosenza quasi perfetto

Rigore perfetto
Riccardo Tucci

Riccardo Tucci

Condividi su

Un Cosenza quasi perfetto ha ragione della Cantera Adriatica nello scontro diretto del campionato di serie C femminile.

Diciamo “quasi” perfetto, per i primi dieci minuti in cui il Cosenza non riusciva a sviluppare il proprio gioco, sicuramente per l’alta posta in palio, e poi per il gol subito, come al solito, su una disattenzione difensiva. In mezzo c’è stato un Cosenza strepitoso.

Sempre primo su tutti i palloni con una grinta che non vedevamo da tempo, con la qualità del centrocampo, una difesa solidissima ed un attacco devastante che ha avuto in Valentina Tortora una vera spina nel fianco dei difensori abruzzesi.

Dicevamo, dopo i primi dieci minuti il Cosenza ha preso in mano le redini del gioco passando in vantaggio con Tortora che scattata sul filo del fuorigioco ha saltato il portiere avversario ed ha messo in rete indisturbata. Il gol ha avuto il merito di sbloccare le ragazze che hanno subito raddoppiato con Cinque su un perfetto assist di una ritrovata Alessandra Mauro, e triplicato con la stessa Nunzia Cinque che ha trasformato un rigore per un fallo subito da una imprendibile Tortora con un tiro perfetto alla destra del portiere. Il quarto gol è arrivato ad inizio ripresa ed è stato un bellissimo tiro di Ilaria Gattuso, la cui qualità sta emergendo partita dopo partita, che si è infilato sotto l’incrocio dei pali dopo aver centrato la traversa. Il gol della Cantera non ha influito sul resto della prestazione delle ragazze che hanno anche centrato un palo con Tortora.

Dopo il bel gioco stanno anche arrivando i risultati, adesso bisogna assolutamente proseguire su questa scia.

Da sottolineare che le due squadre e la terna arbitrale sono scesi in campo con un segno rosso sul viso per ricordare la giornata contro la violenza sulle donne. Prima della gara il capitano del Cosenza Cinque ha letto un messaggio diffuso dagli altoparlanti dello stadio per commemorare tutte le donne vittime di violenza.

Questo il tabellino della partita:

Cosenza (4-3-3): Carelli; Perrotta, Le Piane (51’ Freby), Giudici, Colavolpe (88’ Romano); Gattuso, Ferrarello (92’ Perfetti), Cinque; Mauro, Chirillo (69’ Laurito) Tortora (89’ Caputo). A disposizione: Gradolone, Eusebio, Esposito, Paura. All. Paola Luisa Orlando

Cantera Adriatica (4-4-2): Nardulli; Toro (34’ Sangiuliano), Meletti, Cicala, Eugeni; Di Fazio R. (79’ Iurino), Tontodonati, Di Credico, Verzulli (89’ Salzetta); Forcella (82’ Gabrielli), Limongi (79’ Di Fazio P.). A disposizione: Cobo, Di Benedetto. All. Alessandra Gabrielli

Arbitro: Luca Schifone di Taranto

Assistenti: Antonio Bianchimani e Francesco Lo Polito di Rossano (CS)

Marcatori: 15’ Tortora, 20’ e 25’ (rig.) Cinque, 56’ Gattuso, 66’ Meletti

Note: la gara è stata disputata sul terreno di gioco dello stadio “Romolo Di Magro” di Taverna di Montalto Uffugo (CS) alle ore 14:30. Giornata nuvolosa con vento freddo. Spettatori circa 50. Al 76’ il Cosenza ha colpito il palo con Tortora. Ammonite: 16’ Meletti, 75’ Di Fazio R.. Calci s’angolo 5-1 (p.t.: 2-1). Tempo recuperato: p.t.: 3; s.t.: 4

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X