Viali:”Domani in campo con le giuste motivazioni”

Marco De Paola

Marco De Paola

Condividi su

Queste le parole di mister Viali che precede a gara importantissima che il Cosenza disputerà domani contro l’Ascoli con l’obiettivo di raccogliere i tre punti.

L’ultima del 2022 al Marulla, il risultato necessario è la vittoria. Come è la situazione degli indisponibili?

“Faremo di tutto per arrivare alla vittoria, sia per la classifica, sia perché la squadra a mio parere ha raccolto di meno di quanto meritava. Non ci sarà Calò, ma rientra Martino”.

Come pensa di rimodulare il centrocampo vista l’assenza di Calò. Kongolo potrà essere utilizzato?

“Abbiamo provato diverse soluzioni per l’assenza di Calò, provandola anche a Venezia. Per quanto riguarda Kongolo è una situazione che ho trovato. Rispetto a questa emergenza Kongolo non è in condizione rispetto agli altri. Giovedì infatti lo abbiamo aggregato al gruppo”.

L’Ascoli squadra temibile, ma noi abbiamo tanti giovani che possono fare bene

“L’Ascoli ha tanti giocatori di qualità. Dietro sono molto forti così come davanti. Noi non dobbiamo avere paura, incontreremo una squadra molto fisica e quindi dobbiamo farci rispettare con le nostre qualità. Sidibe è una possibile soluzioni a centrocampo”.

Come ha vissuto lo spogliatoio le convocazioni di Gozzi e Florenzi?

“Meglio che non ve lo dica! Scherzi a parte, molta soddisfazione per tutti. Florenzi è più giovane ma caratterialmente può gestire bene alcune situazioni, così come Gozzi. È giusto che da domani sera inizino a pensarci”.

È una possibilità quella di arretrare D’Urso?

“Si, è una possibilità. C’è anche Brescianini, ma sceglierò per avere il massimo equilibrio”.

Sente l’importanza di questa gara? C’è la necessità di girare almeno a 20 punti per risucchiare anche i bianconeri?

“Si, quando ho scelto questo compito sapevo che c’era da soffrire. La squadra è consapevole e possiamo raggiungere la salvezza crescendo. Le prestazioni stanno migliorando, ma dobbiamo essere più cinici in area”.

In un attacco a due punte, chi è più adatto ad affiancare Larrivey tra Zilli e Nasti. Inoltre secondo lei come è la condizione fisica nel complesso della squadra?

“La condizione fisica è buona. I dati post Venezia sono stati i migliori di tutta la stagione, sia fisici che statistici. Le prestazioni sono quelle, ma dobbiamo essere più cinici. La squadra deve crescere sotto l’aspetto di conquistare il risultato. Zilli è più simile a Larrivey, ma dipende di gara in gara”.

Secondo lei al Cosenza non mancano diversi punti per errori individuali?

“Una cosa che io ho chiesto ai ragazzi dopo Venezia e quella di avere una mentalità di squadra in cui non devono esserci colpe. Perché con le colpe esce fuori una squadra mediocre. Dobbiamo crescere con responsabilità. La colpa è dell’allenatore, ma i calciatori non devono sbagliare. I calciatori non devono avere colpe per non sentire pesi, perché anche chi vince i campionati sbaglia”.

Il Cosenza è una di quelle squadre che subisce molto all’approccio. Dobbiamo reagire.

“Ma nelle ultime prestazioni non è così, anche a Venezia siamo partiti bene. Con Palermo e Brescia abbiamo avuto ottimo approccio, mentre con il Perugia abbiamo sbagliato qualcosina. Anche il Venezia non ha creato molto, ma anche loro sono stati bene in campo”.

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X