Mauro Pantani non c’è più

Mauro Pantani
Roberto Stancati

Roberto Stancati

Condividi su

La scomparsa di Mauro Pantani lascia nella famiglia rossoblù, e non solo, un vuoto incolmabile. Se ne va con il “Toscanaccio imprendibile” uno degli esponenti di punta di quel calcio che oggi non esiste più; calcio fatto di fantasia, genio, sregolatezza e tecnica non eccelsa, di più.

Salernitana, Lecce, Cosenza, piazze calde dove la carriera di Pantani trova il suo humus naturale. In particolare noi tifosi rossoblù, più volte castigati dal numero 10 toscano, accogliemmo il nostro quasi a fine carriera contenti finalmente di averlo a fianco e non come avversario. Anni difficili dopo la retrocessione in D del ’74 con stipendi a singhiozzo e collette per le trasferte, gli anni di Codognato, Villa, Vivarelli, Rigoni, Canetti e tanti altri artefici poi di una annata fantastica segnata dalla promozione e da tutte vittorie nelle partite interne!!!.

Mauro Pantani, insieme a Codognato, fu il maestro di una orchestra che emetteva musica di una elevata armonia. Le sue giocate strappavano applausi anche durante le sedute d’allenamento allora molto partecipate. Tecnicamente e tatticamente oggi si potrebbe definire un trequartista avanzato quasi a ruolo di punta. A parte questo Pantani era dotato di classe pura, visione di gioco, fiuto del gol che trasformava sotto forma di “girate”, “rovesciate”, colpi da sotto, palombelle, insomma un vero califfo!  Per non parlare dei cambi di passo, delle finte, e delle serpentine che a Cosenza ricordarono quelle del grande Campanini. Fuori dal campo poi esaltava la sua genuinità, spontaneità, sincerità unite a quella verve polemica che ne faceva un simpaticissimo e piacevole interlocutore. Ciao Mauro,

Professore dei professori dai due pacchetti o quasi di Muratti al giorno eppure grande atleta e mago sul terreno di gioco in un calcio che ormai oggi è fatto di fattori spesso artificiali. Noi  tifosi e sportivi ti ricorderemo sempre e continuerai a illuminarci con le tue straordinarie invenzioni.

Ancora ciao grande “Lupo”!!!

Nella foto di Cosenza – Vittoria del 1974-75 è il primo in alto a sinistra

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X