Viali: “A Brescia con tranquillità e coraggio come a Perugia”

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Condividi su

Al termine della seduta odierna di allenamento il tecnico del Cosenza William Viali ha affrontato i temi della prossima difficile trasferta di Brescia, dove i Lupi dovranno affrontare una diretta concorrente alla corsa per la permanenza in Serie B.

Una delle assenze importanti è quella di Marras, fuori per squalifica, uno degli elementi co il miglior rendimento in questa parte di stagione.
Chiaro che l’assenza di Marras è importante ma non sposterà tantissimo il tipo di partita che dovremo fare. Di sicuro chi lo sostituirà avrà delle caratteristiche diverse ma per noi non cambia molto”.
Il tecnico del Cosenza ha le idee chiare su come affrontare il prossimo avversario, non snaturando le caratteristiche della sua squadra.
“Noi abbiamo ormai un’identità ben definita. Non dipende tanto dai numeri, continueremo con le cose che abbiamo sempre fatto. Giocheremo una partita contro una squadra che sta bene, che si è ritrovata, crede in quello che fa e lo sta facendo molto bene. È una partita molto importante, tra due squadre che proveranno a vincerla giocando”.
Viali non è preoccupato dagli ottimi risultati conseguiti dal Brescia nelle ultime giornate, perché è una squadra di qualità.
“Le statistiche sono relative. Quello delle ultime gare è un mini campionato. Le statistiche del Brescia, al di là dei risultati in casa e fuori, sta facendo molto bene. È una squadra forte sui calci piazzati. Servirà una gara aggressiva, importante, cercando di gestirla al meglio. Mi aspetto una gara aperta.”
Il Cosenza va a Brescia senza fare calcoli cercando di vincere la gara:
“Se firmerei per un pari? Assolutamente no. Se avessimo iniziato a ragionare in questo modo qualche mese fa, non saremmo a questo punto. Siamo arrivati a giocarci questo sprint finale nelle ultime quattro gare perché non abbiamo calcoli. L’unica volta nella quale siamo stati vittime dei calcoli è stato il secondo tempo col Cittadella, e infatti non abbiamo giocato bene. Andiamo a Brescia per giocare con grande intensità, con grande determinazione e coraggio. Ci vuole grandissimo coraggio – ha proseguito il tecnico del Cosenza – chiaro che ci stanno aspettando e loro sognano sia la partita della svolta. Ma lo sogniamo anche noi. Veniamo da un periodo positivo. A Perugia abbiamo giocato con tranquillità e coraggio, voglio vedere lo stesso atteggiamento a Brescia”.
Viani non teme che a Brescia ci si possa trovare davanti ad un arbitraggio troppo casalingo, come successo a Perugia.
Non parto mai con questo preconcetto. Le mie dichiarazioni nel dopo partita di Perugia erano figlie della gara e dell’episodio che ha portato all’espulsione di Marras. Non ho contestato il possibile rigore su D’Orazio, ma la situazione di gioco che si è creata e che ci ha lasciato in dieci nel finale dove potevamo rischiare qualcosa”.
In queste ultime partite il Cosenza affronterà squadre che hanno da raggiungere obiettivi importanti, questo può rappresentare un’ulteriore difficolta?
“Dobbiamo mantenere altissima la concentrazione, perché siamo noi, al di là dell’avversario. Nelle ultime giornate forse incontreremo avversari con obiettivi diversi ma il nostro atteggiamento non deve mai cambiare. Siamo obbligati a essere perfetti, non possiamo permetterci di essere un 5% in meno rispetto all’ultimo periodo. Siamo una squadra figlia della scrupolosità che ci ha portato a fare i risultati dell’ultimo periodo. Credo che nel girone di ritorno questa squadra stia facendo qualcosa di eccezionale.”

William Viali, allenatore del Cosenza, in vista del match di Brescia di lunedì, ha dichiarato:

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X