FEMMINILE sconfitta a Crotone, ritorna in Eccellenza

Femminile sconfitta
Riccardo Tucci

Riccardo Tucci

Condividi su

Femminile sconfitta a Crotone. Non è riuscita la formazione del Cosenza nell’impresa di rimanere in serie C. La sconfitta di Crotone la rimanda in Eccellenza dopo un solo anno di permanenza e dopo un campionato difficile ma che poteva senz’altro andare meglio.

La femminile sconfitta a Crotone e la conseguente retrocessione sono frutto di una serie di concause, prima su tutte l’inesperienza delle ragazze, molte delle quali alla loro prima volta in un campionato più importante, è questa è anche un’attenuante; a seguire l’assoluta inadeguatezza della società di mettere a disposizione del tecnico una rosa competitiva e di non essere stata in grado di rispondere alle evidenti esigenze palesate durante il campionato rinforzando l’organico almeno con un attaccante, un centrocampista ed un difensore centrale ed infine una serie di infortuni che hanno condizionato l’andamento del campionato stesso.

Il Cosenza durante l’anno ha espresso un gioco, a volte fumoso, molte volte concreto, bello da vedere con un allenatore che è riuscito a dare un’impronta ben precisa al modo di giocare della squadra anche al cospetto di realtà importanti che sono anni che giocano in questa categoria o nelle superiori. Probabilmente, anzi, sicuramente, ha pagato la quantità inimmaginabile di gol sbagliati sotto porta che ne ha penalizzato fortemente l’esito finale.

Adesso non resta che fare tesoro (si spera soprattutto nelle stanze dei bottoni) di questa esperienza e prepararsi alla nuova stagione, con la speranza che possa essere ancora serie C, nel caso ci dovessero essere defezioni.

Il tabellino del match:

Crotone (4-4-2): Buttner; Morgante (84′ Sesti), Vassopoulou, Torano, Rania; Vona, D’Aquino, Fera (84′ Moscatello), La Malfa; Donato, Valente (89′ Coppola R.). A disposizione: Coppola G., Moschella, Magnolia, Scicchitano, Vitale, Papaleo. All. Lucio Cursio

Cosenza (4-4-2): Carelli; Perrotta, Le Piane, Giudici, Colavolpe; Mauro (91′ Laurito), Cinque, Ferrarello, Gattuso; Tortora (66′ Chirillo), Paura (76′ Caputo). A disposizione: Gradolone, Eusebio, Arturi, Esposito, Reda, Leale. All. Paola Luisa Orlando

Arbitro: Mattia Maresca di Napoli
Assistenti: Fabrizio Cozza di Paola (CS) ed Andrea Galluzzo di Locri (RC)

Marcatore: 79′ Giudici (aut.)
Note: la gara è stata disputata sul terreno di gioco dello stadio “S. Antonio” di Isola Capo Rizzuto (KR) alle ore 15:30. Giornata di sole. Spettatori circa 150. Tifo incessante dei sostenitori del Cosenza. Espulse all’86’ D’Aquino per somma di ammonizioni, la prima al 59′ e Le Piane al 95′. Calci d’angolo 2-1 (p.t.: 1-0). Tempo recuperato: p.t.: 2; s.t.: 5

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X