Una brutta designazione per il Cosenza

Una brutta designazione
Riccardo Tucci

Riccardo Tucci

Condividi su

Una brutta designazione, quella di Juan Luca Sacchi della sezione di Macerata. Con l’arbitro marchigiano il Cosenza ha sempre avuto problemi, direzioni di gara pessime, condite da errori e da decisioni sui generis. Ha iniziato nel 2019 con la sconfitta casalinga contro il Lecce, caratterizzata da tanti errori e da un gol dei salentini in fuorigioco (niente VAR all’epoca). Un’altra “perla” è stata la mancata espulsione di Ajeti in Reggiana – Cosenza quando il difensore emiliano ha quasi ucciso Gliozzi e poi tante tante decisioni dubbie; decisamente una brutta designazione per questo Catanzaro-Cosenza.

Con Sacchi ci saranno Davide Moro della sezione di Schio e Paolo Laudato di quella di Taranto. Il primo è già stato a Palermo insieme a Sacchi lo scorso anno, il secondo ha cinque precedenti con il Cosenza, due in serie C e tre in serie B in cui non ha mai vinto.

Quarto ufficiale sarà Emanuele Frascaro della sezione di Firenze.

Al VAR Gianluca Aureliano della sezione di Bologna, assistente al VAR Rodolfo di Vuolo di Castellammare di Stabia (NA)

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X