La PRIMAVERA conquista una vittoria combattuta

Riccardo Tucci

Riccardo Tucci

Condividi su

La Primavera conquista una vittoria combattendo con i denti e difendendo il risultato a tutti i costi. Contro il Bari dell’ex rossoblù Federico Giampaolo, si è vista una squadra concentrata dal primo all’ultimo minuto che ha attaccato quando doveva e si è difesa altrettanto bene. Subito in vantaggio con una bella combinazione chiusa da Spingola con un tiro rasoterra dalla sinistra sul secondo palo. Quando sembrava che la partita scivolasse tranquillamente con il Bari che faceva possesso palla e puntava sul gigante Akpa-Chukwu ecco che proprio questi si involava sulla destra travolgendo gli avversari che incontrava e si guadagnava un angolo, sulla battuta palla a Patierno che con un diagonale portava il Bari sul pareggio. Il Cosenza riprende a macinare gioco ed una bellissima combinazione fra Chisari (ottimo il suo rientro fra le mura amiche) e Di Porto con quest’ultimo che metteva in mezzo un rasoterra su cui Novello colpiva senza problemi: 2-1. Nella ripresa il Bari resta in dieci per l’espulsione del terzino Motta per doppia ammonizione ma riesce, a dieci minuti da termine a procurarsi un rigore per uno sciagurato intervento di Armari che colpisce con le mani da terra. Batte lo specialista Lops ma Castelnuovo si distende e mette in ghiaccio il risultato. Sul finire Musella ha l’occasione per chiudere la gara ma incredibilmente, presentatosi solo dinanzi a Palmisano, invece di tirare decide per un dribbling su un difensore che stava rientrando e che gli manda la palla in angolo con Gatto diventato una furia. Comunque un successo tutto sommato meritato anche se davanti c’è da rivedere qualcosa visto che di tiri se ne vedono davvero pochi.

Questo il tabellino della gara:

Cosenza: Castelnuovo, Cannatelli, Barone (83’ Bellotti), Armari, Touadì, Occhiuto, Di Porto, Spingola, Novello, Chisari, Cubretovic. A disposizione: Baldi, Essengue, Federico, Delicato, Contiero, De Salvo, Marangon, Pagni. All. Antoni Gatto

Bari: Palmisano, Campanelli (65’ Nacci), Motta, Memeo, Natuzzi, D’Achille, Leone (65’ Lombardo), Lops, Akpa-Chukwu, Colangiuli (75’ De Marzo), Patierno. A disposizione: Di Toma, Spinelli, De Pinto, Taouri, Di Mola, Beniti, Pellegrini. All. Federico Giampaolo

Arbitro: Lucio Felice Angelillo di Nola (NA)
Assistenti: Domenico Russo di Torre Annunziata (NA) ed Alessandro Marchese di Napoli
Marcatori: 3’ Spingola, 21’ Patierno, 33’ Novello.
Note: la gara è stata disputata sul terreno di gioco dello stadio “Romolo Di Magro” di Taverna di Montalto (CS) ed anticipata alle ore 11:30. Giornata nuvolosa e fredda. Spettatori circa 70. In tribuna l’ex portiere del Cosenza Giacomo Zunico. All’80’ Castelnuovo ha parato un rigore calciato da Lops. Al 68’ Espulso Motta del doppia ammonizione, la prima all’8’. Ammoniti: 23’ Di Porto, 47’ Memeo, 53’ Leone, 55’ Spingola, 61’ Patierno, 63’ Campanelli. Calci d’angolo 4-8 (p.t.: 2-4). Tempo recuperato: p.t.: 1; s.t: 5+1

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X

Avviso sui cookie di WordPress da parte di Real Cookie Banner