Notizie da Palermo

Redazione Solocosenza

Redazione Solocosenza

Condividi su

Il tecnico del Palermo Michele Mignani è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara di sabato contro il Cosenza in programma al San Vito – Marulla alle ore 16,15. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

“La condizione della squadra? Dopo una settimana di lavoro, ho avuto un quadro più completo. Il Palermo è arrivato meglio alla fine della partita, rispetto alla Samp. Ogni allenatore ha i suoi metodi, crede in un determinato tipo di lavoro fisico o meno. Dobbiamo essere bravi noi a metter qualcosa dentro senza togliere.

Il Cosenza è una squadra che ha cambiato allenatore da poche giornate, rispetto al girone di andata ha cambiato un po’ faccia. Cerca concretezza e solidità. Immagino che la situazione in classifica la porti ad avere il coltello fra i denti. Dobbiamo essere più forti e vogliosi di loro. Tanti goal da fuori area? Mi hanno sempre insegnato che alla lunga i numeri hanno un valore e bisogna tenerli in considerazione. Io non voglio fossilizzarmi solo sul portiere, quando prendi tanti goal, si deve ragionare da squadra. Meno tiri concedi da fuori area, più riesci in avanti. Sono considerazioni che ho fatto.

Gestire il vantaggio? Lo puoi fare in tanti modi, il modo migliore è continuare ad aggredire l’avversario. La soluzione migliore è abbassarsi e aspettarlo nella metà campo. Noi spesso facciamo i conti senza l’oste, poi ti rendi conto che l’avversario c’è e ha delle qualità. Ci sono tante partite all’interno della partita (inerzie emotive) e quando una squadra va in svantaggio dà qualcosa in più per raggiungere il pareggio”.

È ufficialmente iniziata la settimana di allenamenti che precede la prossima sfida di campionato, quella che vedrà il Palermo affrontare il Cosenza nella difficile partita del Marulla in programma sabato con calcio d’inizio alle 16.15. Sarà la prima settimana intera di lavoro per Mignani, che ha potuto dirigere le sedute di allenamento solamente a partire dalla giornata di giovedì scorso. La settimana di lavoro, d’altronde, è iniziata nel migliore dei modi, sia da un punto di vista societario che prettamente di campo. I rosanero, infatti, sono reduci dalla presentazione ufficiale del nuovo centro sportivo del Palermo, che sicuramente farà bene al morale di tutto l’ambiente anche in vista di questa settimana di allenamenti che sono iniziati ieri pomeriggio con una seduta al Barbera.

Dopodiché, c’è da registrare il regolare allenamento in gruppo da parte di Coulibaly, che era uscito malconcio dal match di Pisa e che quindi aveva lasciato qualche preoccupazione anche in vista del Cosenza. Il senegalese aveva saltato la sfida con la Samp per qualifica. Una buona notizia, quindi, per Mignani che già in occasione della difficile trasferta calabra potrà contare sul rientro sia di Coulibaly che di Gomes, due elementi importanti per la mediana del Palermo soprattutto in un momento in cui il neoallenatore rosanero dovrà fare a meno sia di Ranocchia che di Vasic, entrambi out per problemi fisici. È molto importante capire i tempi di recupero di entrambi gli elementi, soprattutto quello dell’ex Juventus. Uscito zoppicante dal match vinto contro il Lecco, Ranocchia ha accusato un problema alla coscia, gli esami strumentali hanno stabilito che si tratta di una lesione al bicipite femorale con tempi di recupero lunghi ma non ancora definiti. È già trascorso un mese e il numero 14 lavora ancora a parte senza la possibilità di entrare a pieno regime con il resto del gruppo e ciò lascia intendere che non sarà presente alla partita contro il Cosenza. Discorso simile per Vasic, sofferente al piede destro (edema osseo al terzo a quarto metatarso). Sicuramente out gli squalificati Lucioni e Di Mariano.
Fonte: Il Giornale di Sicilia

ULTIMI RISULTATI

CLASSIFICA

ULTIMI POST SU X